“Se adesso te ne vai” e l’addio secondo Di Cataldo

Artista: Massimo Di Cataldo

Album:  Anime

Data di uscita: 1996

Genere: Musica pop

Riparte la rubrica del “Vi suggerisco una canzone”! La canzone scelta di oggi è il celebre brano di Massimo Di CataldoSe adesso te ne vai”, brano arrivato al sesto posto nel 1996 (kermesse vinta poi da Ron e Tosca con “Vorrei incontrarti fra cent’anni”).

Il brano è stato scelto in relazione alla nascita – e subito morte – della Super League, con il rischio (poi tramontato) di perdere le big d’Europa.

La canzone rappresenta la fine di una storia e il successivo momento drammatico, quello dell’addio. Un momento che non si supera facilmente “Se adesso te ne vai e fai crollare il mondo su di me/adesso te ne vai ed io non vivo più/lo so mi abituerò a camminare senza averti accanto/non è così per te che lo sapevi già”, ma con grande difficoltà, ma che alla fine si supera “Guardami negli occhi, ora sto per dirti che/mentre tu mi lasci io rinasco senza te…

Un dolore profondo, ma che ci porta a crescere e maturare, che ci fa rivivere tutti gli errori e tutto ciò che si poteva, ma non si è fatto. Insomma, una canzone che ci aiuta a crescere e a metabolizzare un addio.

Potete riascoltare qui il nostro podcast!

Guardami negli occhi, ora sto per dirti che
non avrò paura di restare senza te
se adesso te ne vai non me ne frega niente
domani è un altro giorno ricomincerò
E non avrò rancore quando parlerò di noi
nasconderò il dolore come non ho fatto mai
ma non mi dire adesso che ti dovrei capire
perdonami ma io non ti perdonerò

Se adesso te ne vai e fai crollare il mondo su di me
adesso te ne vai ed io non vivo più
lo so mi abituerò a camminare senza averti accanto
non è così per te che lo sapevi già

L’ultima valigia e poi tutto cambierà
e già qualcuno aspetta per portarti via di qua
spero soltanto che stavolta sia per sempre
ma quanto male fa doverti dire che

Se adesso te ne vai, non ci sarà più posto dentro me
ti giuro d’ora in poi non so più chi sei
trascina via con te le tue incertezze e la tua ipocrisia
ma il male che mi fai non puoi portarlo via

Diventerà un scudo con il quale mi difenderò da te
e adesso sbatti forte quella porta via da me…

E maledico il giorno che ci ha unito
e questo che ti vede andare via, non mi rimane che un saluto
abbasserò la testa e così sia…

Se adesso te ne vai e fai crollare tutto su di me
ti giuro d’ora in poi non so più chi sei
se adesso te ne vai ti chiedo solo non voltarti mai
perché non ci sarò se un giorno tornerai…

Guardami negli occhi, ora sto per dirti che
mentre tu mi lasci io rinasco senza te…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...